Ecco la stretta di Natale: green pass, tamponi, vaccini e divieti, cosa cambia ancora

La quinta ondata Covid non accenna a frenare la sua corsa (l’Italia è avanti all’Europa, “ferma” alla quarta). Il picco atteso a Natale potrebbe tardare ancora, e intanto si diffonde a macchia d’olio la nuova temuta variante Omicron, di cui si sa ancora poco rispetto alla pericolosità e alla penetrabilità dei vaccini, ma che pare al momento estremamente più contagiosa, fino a 3,2 volte in più della Delta almeno, che già era 6 volte più infettiva del vecchio virus originale di Wuhan.

L’Italia però ha un vantaggio rispetto ad altri Paesi Ue, perché non è ancora stata “invasa” dalla nuova mutazione. Mentre la zona gialla si allarga e si iniziano a intravedere numeri da zona arancione, è fondamentale imprimere quella accelerata alle terze dosi di vaccino e far vaccinare i bambini per arrestare il più possibile la diffusione del virus mutato ancora una volta.

Vaccino Moderna, i primi dati contro la variante Omicron

Mentre ancora poco si sa sulla nuova variante Omicron, l’Europa tutta deve correre ai ripari. Ancora troppo limitati i dati in merito, ma secondo i dati rilasciati da Moderna, una dose di richiamo del suo vaccino anti-Covid aumenta significativamente il livello di anticorpi che possono contrastare la variante di Omicron.

fonte QUI FINANZA

Condividi su:
ComVideo i tuoi comunicati in diretta streaming

RecentPosts

E But Not lancia le Sneakers

Dopo il grande hipe della presentazione della collezione Summer 2022 il sito di But Not è stato intasato dai preorder della grande novità di quest’anno

Read More »

I maiali NFT di Kevin King

Risponde ad un nome che non ha bisogno di presentazioni Kevin King, indiscusso maestro del tatuaggio, ma chi lo conosce sa che dorme poco e,

Read More »

Partners