Klaudio Viska Ieri idraulico scoraggiato, oggi imprenditore di successo!

Klaudio Viska e Selvaggia Roma

L’emozionante storia di Klaudjo Viska e del suo sogno.

Intraprendente, determinato, generoso, questi sono solo alcuni degli aggettivi attribuibili all’imprenditore  maremmano Klaudjo Viska, titolare del Lux Lounge Drink, locale che in poco tempo ha avuto un  grandissimo successo, grazie alle sue innovazioni e agli straordinari eventi.

Klaudio Viska con la famiglia

Dopo aver affrontato con impegno le numerose difficoltà che la vita gli ha posto davanti, ha realizzato i suoi sogni e ha dato vita al primo  Lounge  Bar Narghilè di Grosseto.  Di origine albanese, nel 1997, all’età di 9 anni,  è stato  costretto a scappare con la famiglia a causa della guerra. In un primo momento è arrivato in Italia (a Napoli) ma si è poi trasferito in Germania. Dopo essere tornato nella sua città natale per un anno, nel 2006, all’età di 17 anni, si è stabilito definitivamente a Grosseto. Per aiutare la sua famiglia, si è visto costretto ad abbandonare gli studi e ad intraprendere il mestiere di idraulico.
Appassionato di calcio fin da piccolo, ha continuato ad allenarsi la sera dopo il lavoro e ha avuto modo di giocare con alcune delle squadre più importanti ma, a causa di un infortunio, ha dovuto abbandonare il suo sogno di diventare un calciatore professionista. È stato proprio in questo periodo gravoso che ha incontrato la sua dolce compagna Sara Bellocchi. Insieme a lei è andato avanti verso nuove sfide e, due anni più tardi, ha ricevuto   il dono più bello, una splendida bambina: Nicole! Nel 2018, purtroppo, a causa della crisi, la vita ha deciso di giocare loro un brutto scherzo lasciando entrambi senza lavoro. In questa situazione complicata si sono rimboccati le maniche e, senza abbattersi, sisono risollevati. Klaudjo ha cominciato a fare piccoli lavoretti di ogni genere mentre Sara si arrangiava facendo promozioni nei centri commerciali di zona e occupandosi della piccola Nicole tentando di barcamenarsi tra bollette, affitti e pannolini.Ma la loro vita non poteva essere tutta Là. Non hanno mai smesso di sognare, volevano fortemente un’attività tutta loro. Dopo alcune ricerche, Sara è riuscita a scoprire un progetto che ha cambiato le loro vite: “Yes I Start Up” il programma formativo per giovani imprenditori,  promosso dall’Agenzia  Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) . Klaudjo, l’unico dei due idoneo per età ad accedervi, si è buttato in questa sfida a capofitto vedendo in essa una speranza di realizzare il suo più grande sogno: un’idea innovativa per un locale tutto suo che potesse anche dare un impiego a tante famiglie che tutt’ora vivono una situazione difficile. Nell’agosto 2018 ha iniziato, nonostante lavorasse tutto il giorno, a seguire il percorso formativo e a studiare, fino a tarda sera, per crescere sempre di più imprenditorialmente. Con l’aiuto dei docenti e del fondo europeo SELFIEmployment, ha ideato un’attività commerciale sensazionale per la cittadina che lo ha accolto e la sua storia è tuttora portata come esempio in tutta Europa dai promotori di “Yes I Start Up”.  La sua idea straordinaria ha preso vita nel maggio del 2019 con l’apertura del Lux Lounge Drink, primo lounge drink maremmano che associa all’aperitivo, i Narghilè.
A questa splendida notizia poco più tardi se ne aggiunge un’altra: la nascita del piccolo Leonardo, il loro secondogenito.   Da oltre tre anni, Klaudjo gestisce il famoso locale LUX con amore e dedizione. Il giovane amministratore ha  costruito e instaurato un rapporto fantastico con la comunità grossetana, collaborando con tante altre attività e arricchendo l’intrattenimento serale con meravigliosi stimoli e incentivi di carattere artistico e culturale. Per questo il LUX è diventato in pochissimo tempo un indiscutibile punto di riferimento per la zona, non solo per i giovani ma anche per le famiglie e le autorità.  Ma Klaudjo non si è fermato qui…
Seguendo la sua passione per gli eventi, lo scorso dicembre ha messo insieme una formidabile squadra di
professionisti e ha creato la “ LUX  events”,  un’agenzia che vanta già un’ottima opinione in tutt’Italia.
Con il suo mitico gruppo ha portato a Grosseto alcuni grandi nomi del panorama artistico italiano, tra cui Erminio Sinni, il famoso musicista che ha collaborato per anni con Cocciante, il maestro Vince Tempera, che ha fatto la storia della musica italiana e il mattatore Massimo Ceccherini. L’imprenditore, memore della sua stessa storia, ha sempre dimostrato una grandissima attenzione nei confronti di chi è meno fortunato: ha organizzato la partita del cuore intitolata “L’amore vince su tutto” devolvendo l’intero incasso all’ospedale pediatrico Meyer. La partita è stata giocata dalla Nazionale Italiana Artisti Tv contro il gruppo degli Artisti Grossetani, di cui lui stesso fa parte. Oggi, l’agenzia lavora all’evento più esclusivo dell’estate: il Vintage LUX Festival! Una tre giorni spettacolare all’insegna della musica e del Vintage, prevista per le date del 13, 14 e 15 agosto. L’imprenditore riuscirà a portare nella sua affascinante Maremma alcuni degli artisti più importanti del jet set musicale italiano e non solo: l’amato Fabrizio Moro, i rapper Emis Killa, Aka7even e Sina, lo storico Deejay Time composto da Albertino, Molella, Fargetta e Prezioso, la bellissima Selvaggia Roma e il due volte campione del mondo di bartending Bruno Vanzan. Per loro allestirà un appariscente Red Carpet di 20 mt come nelle migliori premiazioni italiane e internazionali!
In questi anni Klaudjo ha dimostrato che con l’impegno, la dedizione e soprattutto con l’amore e la professionalità è possibile realizzare i propri sogni! Oggi sta rilevando altre due attività con l’idea di aiutare quei giovani che purtroppo non riescono a trovare lavoro, che si trovano in difficoltà e che hanno bisogno di superare un momento difficile; perché, come lui stesso ha imparato, dopo la pioggia torna sempre il sole

Condividi su:
ComVideo i tuoi comunicati in diretta streaming

RecentPosts

Letizia Borella mondiali Body painting

il team tutto italiano composto dall’artista Francesca Cavicchio, assistente Iris Pfeiffer e tela Letizia Borella ai mondiali di bodypainting

Ancora un ottimo piazzamento per il team tutto italiano composto dall’artista Francesca Cavicchio, assistente Iris Pfeiffer e tela Letizia Borella ai mondiali di bodypainting tenutisi a Klagenfurt dal 20 al 23 luglio. L’opera “indossata” da Letizia si è infatti guadagnata il terzo posto nella categoria pennello e spugna. Sempre con Francesca, racconta Letizia, l’anno scorso siamo arrivate prime, è sempre un emozione incredibile. Il 3 settembre sarò al Cattolica Bodypainting, in questa occasione mi auto dipingeró avendo da poco iniziato a dipinger

Read More »

Partners